Ultima modifica: 31 May 2017

Prenotazione revisione

Per prenotare una revisione occorre presentare esclusivamente la carta di circolazione.

I termini per effettuare la revisione sono i seguenti:

  • ENTRO 4 ANNI DALLA DATA DI PRIMA IMMATRICOLAZIONE E SUCCESSIVAMENTE OGNI DUE ANNI PER VETTURE, VEICOLI COMMERCIALI, AUTOCARRI FINOA 3,5 TONNELLATE DI PORTATA E  AUTOCARAVA;
  • OGNI ANNO PER I VEICOLI DESTINATI AL TRASPORTO DI PERSONE CON UN NUMERO DI POSTI SUPERIORE A NOVE (COMPRESO QUELLO DEL CONDUCENTE), TAXI E VEICOLI ADIBITI A NOLEGGIO CON CONDUCENTE, AUTOAMBULANZE, AUTOVEICOLI DESTINATI AL TRASPORTO DI COSE E RIMORCHI DI MASSA COMPLESSIVA SUPERIORE A 3,5 TONNELLATE, VEICOLTI ATIPICI.

Il termine per la prima revisione è dato dall’anno di prima immatricolazione e dal mese di rilascio della carta di circolazione.

Il termine per le revisioni successive è dato dal mese della precedente revisione.

Rischi e sanzioni se si circola con la revisione scaduta

Se si viene fermati con la revisione scaduta, è prevista una multa da 155 a 624 euro, che raddoppia se si è recidivi. Se si viene fermati in autostrada, oltre alla multa, c’è il fermo amministrativo del mezzo. In tutti i casi viene inoltre ritirato il libretto di circolazione, che viene restituito solo dopo aver superato la revisione presso gli uffici del Dtt (i veicoli con libretto di circolazione sequestrato non possono fare la revisione in un’officina privata).